Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 5 ottobre 2011

Vini doc: un convegno sulle eccellenze sabato 8 ottobre a Peschiera del Garda

A Peschiera del Garda, l’8 ottobre si svolgerà, all’interno della Caserma dell’Artiglieria, “Lugana, armonie senza tempo”, incontro tra esperti e sessanta cantine per un grande appuntamento dedicato alle eccellenze della Doc. Il convegno vedrà riuniti molti tra i professionisti del mondo del vino, per una panoramica dedicata ad uno dei vini italiani di maggior successo.
Per la prima volta 60 cantine del Consorzio Tutela Vino Lugana Doc saranno riunite per offrire in degustazione i propri vini. In anteprima avverrà anche la presentazione del nuovo catalogo del Consorzio di Tutela del vino Lugana Doc, curato da Massimo Zanichelli.Ecco tutte le informazioni  e il programma.


Sabato 8 ottobre 2011, a partire dalle ore 18.00, la Caserma di Artiglieria di Peschiera del Garda ospiterà “Lugana, armonie senza tempo”, il convegno organizzato dal Consorzio Tutela Vino Lugana Doc che vedrà riunirsi nell’imponente, quanto affascinante, sottotetto dell’edificio storico, esperti professionisti del mondo del vino, giornalisti, sommelier, fini conoscitori e moltissimi appassionati del buon bere.
Ad aprire i lavori sarà Francesco Montresor, presidente del Consorzio, il quale lascerà la parola ad Osvaldo Failla, Professore della Facoltà di Agraria dell’Università di Milano, e al suo intervento dal titolo “Unicità della Turbiana e novità della Green Economy”.
A seguire il giornalista enogastronomo Angelo Peretti, che offrirà una panoramica su “Tradizione enogastronomica del Lago di Garda e utilizzazione del vino Lugana in cucina”, e Claudio Capitini insieme a Sergio Tortella (rispettivamente giornalista e docente dell’Istituto alberghiero Berti di Verona), che illustreranno ai presenti il progetto “Spirito in gabbia”, indirizzato alla promozione di un utilizzo consapevole dei prodotti alcolici. Moderatrice dell’incontro sarà la giornalista Giuditta Bolognesi.

Durante il convegno verrà presentato “Lugana Doc”, il nuovo catalogo del Consorzio Tutela Vino Lugana Doc: 72 pagine di suggestive immagini e testi di Massimo Zanichelli - giornalista de L’Espresso ed esperto sommelier per la guida “I vini d’Italia” - voluto per approfondire la conoscenza di una Doc preziosa e di un territorio con una vocazione viticola di altissima qualità.
“Lugana, armonie senza tempo” rappresenta la felice occasione per celebrare un vino straordinario, ponendo l’accento sull’identità sempre più affermata del vino Lugana e sulle peculiarità di una zona, la Lugana appunto, che grazie alla benefica vicinanza del lago di Garda gode non solo di magnifici scenari, ma anche di un terreno che non conosce eguali nel panorama enologico mondiale, da sempre variabile imprescindibile nella formula vincente del vino Lugana Doc.
A conclusione degli interventi dei relatori, l’appuntamento si sposterà all’interno della sala Radetzky, dove 60 aziende produttrici di Lugana Doc offriranno in degustazione i propri vini al pubblico. Per la prima volta un numero così importante di produttori sarà riunito sotto l’egida del Consorzio Lugana, a testimonianza dell’unità – e unicità - di un territorio che, seppur diviso tra due diverse regioni, è ormai consapevole delle potenzialità delle proprie risorse.
Il convegno “Lugana, armonie senza tempo” non si configura quindi solo come un momento di incontro per i professionisti e gli appassionati del settore enologico, ma promette di trasformarsi in un’occasione unica per conoscere da vicino il Lugana e il microcosmo da cui prende vita.
Il Consorzio Tutela Vino Lugana Doc è nato proprio per promuovere il marchio Lugana e garantirne l’autenticità, a fronte di oscillazioni di mercato e concorrenza sleale, rappresentando un punto di riferimento autentico e propositivo per tutti i consociati.

Il Lugana:Il Lugana è oggi uno dei vini italiani di maggior successo. Proviene da una particolare varietà locale di trebbiano chiamata “Turbiana” che garantisce struttura e buona longevità al prodotto, profuma di fiori di campo ed agrumi. I vitigni si avvalgono del benefico microclima temperato del lago, il terreno è argilloso e, nonostante il disciplinare consenta una percentuale di vitigni complementari, i produttori della zona tendono a vinificare in purezza il Lugana esclusivamente con uve turbiana. Sono ben cinque le tipologie di Lugana: la versione “base”, il Superiore, la Riserva, la Vendemmia Tardiva e lo Spumante.

0 commenti:

Posta un commento